RESTAURO BENI STORICI

Il restauro nel campo dei beni architettonici di pregio presuppone l’utilizzo di una gamma di prodotti che seguono normative precise come quella relativa alle malte che è regolamentata dal  D.L. n° 42/2004; trattandosi infatti di edifici storici di estremo valore, i prodotti debbono avere caratteriste non simili, ma il più possibile identiche alle quelle originali, quindi le malte devono avere leganti idraulici naturali, sabbie naturali di origine alluvionale, pozzolane naturali, coccio pesto, argille che  rispecchino la cultura, la storia e la tradizione del paese, utilizzando altresì materie prime di origine naturale a bassissimo impatto ambientale per una vera bio edilizia eco-sostenibile.

Non solo le malte, ma anche le finiture devono essere di una natura che rispecchia questa filosofia insieme ad un requisito fondamentale: l’alta traspirabilità.

Potrete trovare anche i prodotti per il recupero, il restauro e la protezione delle superfici lapidee:

  • Malte, intonaci e rasature certificate per il restauro di pregio
  • Malte per sagramature e stuccature a base di coccio pesto
  • Malte risananti, antisale e strutturali a base di calce idraulica
  • Consolidanti di superficie e di profondità per materiali lapidei
  • Paste estrattrici e pulitori per l’asportazione di: smog, residui carboniosi, graffiti, muffe, alghe, residui organici, sangue, urina, grassi, olii, ecc.
  • Protettivi idro-oleorepellenti per proteggere i materiali lapidei da agenti atmosferici, sostanze sporcanti, smog, ecc
  • Pitture ed intonachini a base di leganti minerali come calce idraulica e silicati di potassio
  • Barriere chimiche contro l’umidità di risalita